Info e contatti

0774 530306
329 1015808

Menu

News


Totale post: 11 | Ordine per: Data | Ultimi inseriti


Eco Bonus, come otternerli

Eco Bonus, come otternerli


<< Torna | 10/02/2018

La riqualificazione energetica prevede la realizzazione d’interventi di manodopera e installazioni che possano migliorare l’efficienza energetica di un’immobile. Grazie a questi interventi è possibile limitare i consumi e al contempo ridurre l’emissione nell’ambiente di fattori inquinanti. Il risparmio energetico che si ha da una riqualificazione offre dei benefici sia a chi esegue queste opere all’interno dell’abitazione, sia per l’ambiente e la natura circostante.

Utilizzando in maniera ottimale le risorse di energia si hanno dei vantaggi non solo dal punto di vista di risparmio economico nel tempo, ma si può usufruire anche di agevolazioni e detrazioni Irpef. Le agevolazioni e le detrazioni sull’imposta sul reddito, sono un incentivo per tutti coloro che vogliono investire in opere di riqualificazione.

Riqualificazione energetica: detrazione fiscale e incentivi per la riqualificazione energetica: come ottenerli

Per ottenere le detrazioni previste sull’Irpef, che si andranno a suddividere in 5 anni. Tutti coloro che hanno i requisiti proprietari o meno dell’immobile, dovranno apporre una specifica richiesta. Infatti, il bonus 2018 per la riqualificazione energetica, lo si può ottenere solo se si rispettano alcuni adempimenti.

1. Il contribuente dev’essere in regola con permessi amministrativi e tecnici, necessari per l’esecuzione dei lavori.

2. Tutti i fornitori devono essere pagati con bonifico bancario con la causale: detrazione ai sensi della legge 296/2006 art.1, co.344-349. Oppure con un assegno, sempre con la stessa causale.

3. Quando tutti i documenti saranno in regola bisogna inviare un ulteriore fascicolo all’ENEA. Entro 90 giorni dalla fine dei lavori, per ottenere le agevolazioni, sarà necessario inviare copia della certificazione energetica (questa di solito viene rilasciata dal geometra o dall’ingegnere). Inoltre bisogna allegare, anche la scheda informativa, nella quale sono descritti tutti gli interventi di riqualificazione energetica attuati. All’ENEA, va inviata solo la fotocopia, mentre il documento originale dev’essere conservato dal contribuente.

Infine, si potrà alla fine dei lavori, richiedere la detrazione Irpef per la riqualificazione energetica. La richiesta di detrazione può essere effettuata presso Caf e patronati, o dal commercialista che segue l’impresa, l’azienda o la società che ha deciso di operare la riqualificazione.

Ecobonus 2017, quali interventi sono detraibili

Sono molti gli interventi volti al risparmio energetico dell’edificio che possono accedere al bonus 65%. In questo paragrafo vi elencheremo quali:

  • Ristrutturazione efficienza energetica
    In pratica tutti i lavori di riqualificazione atti a ridurre il fabbisogno energetico dell’edificio. Il tetto di spesa massima è di 100.000 euro. Il bonus 65% vale anche per il condominio.
  • Miglioramento termico dell’involucro edilizio
    Quindi parliamo di sostituzione delle finestre, coibentazione (cappotto termico interno o esterno, rifacimento dell’involucro edilizio…) isolamento di pavimenti, isolamento del tetto… In questo caso, il tetto massimo è di 60.000 euro.
  • Installazione di pannelli solari
    Il tetto massimo è di 60.000 euro.
  • Sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale
    Bisognerà rimpiazzare i vecchi impianti con nuove caldaie a condensazione. Il tetto massimo è di 30.000 euro.
  • Sostituzione dello scaldacqua tradizionale
    Bisognerà rimpiazzare il vecchio scaldabagno con modelli a pompa di calore dedicati alla produzione di acqua calda sanitaria. Tetto massimo di 30.000 euro.
  • Acquisto e posa in opera delle schermature solari 
    Si possono acquistare schermature solari come persiane, serrande, tende da sole… Il tetto massimo è di 60.000 euro. 
  • Acquisto e posa in opera di impianti di climatizzazione invernale
    Si parla di incentivi per l’acquisto di stufe avanzate e caldaie a biomassa. Spesa massima 30.000 euro.
  • Acquisto, installazione e messa in opera di impianti domotici
    Si parla anche di bonus domotica, si possono portare il detrazione al 65% gli acquisti di dispositivi multimediali atti a controllare in remoto tutti i sistemi di climatizzazione (invernale o estivo) della casa.

 

® 2019 | www.casedilegnolucan.it/
e-mail:

Tel: 0774 530306
Cel: 329 1015808

Ultimo aggiornamento: 10:32 - 13/08/2019
Note Legali | Cookie Policy | Realizzazione Case in Legno Toscana | Realizzazione Case in Legno Abruzzo | Realizzazione e Vendita Casette in Legno | Mappa del Sito
Torna su...